Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggendo l'informativa estesa.

mobilitazioni

  • "Tutte e tutti siamo i Movimenti per l’Acqua"

    banner rialto web12 13 giugno03 lungo

    banner rialto web12 13 giugno03 lungo

    12 e 13 Giugno 2017
    Chiuso un portone si apre una piazza!
    "Tutte e tutti siamo il Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua"

    A pochi giorni dal sesto anniversario della vittoria referendaria per l’acqua bene comune, stiamo assistendo non solo alla pervicace non attuazione di quella decisione popolare sovrana, bensì all’attacco diretto a chi quell’esperienza ha promosso, costruito, fatto vivere in maniera reticolare in tutti i territori del paese, fino a farla divenire maggioritaria a livello nazionale.
    Appello e iniziative

  • SOSTENIAMO OZ-OFFICINE ZERO !

    Oz asta1
    Oz asta1
    OFFICINE ZERO NON SALTA CON L'ASTA

    Il progetto di Oz - Officine Zero è a rischio
    Il meccanismo dell'asta fallimentare si è definitivamente messo in moto e il rischio di chiusura è imminente.
    Officine Zero nasce come risposta alla crisi delle Officine ex-RSI, che per quasi un secolo hanno lavorato alla manutenzione dei treni notte.
    Occupate nel 2012 dagli operai in cassa integrazione, il 1° giugno 2013, di fronte al fallimento dell’azienda decretato dal Tribunale di Lecco, un’ampia coalizione sociale,
    che da tempo già sosteneva la vertenza operaia, ha riaperto i cancelli della fabbrica con un progetto di riconversione, per dare nuove prospettive all’occupazione già in atto.

  • VALERIO VIVE... LA RIVOLTA CONTINUA!

    Valerio Verbano 2016
    Valerio Verbano 2016
    1980 - 2016 VALERIO VIVE... LA RIVOLTA CONTINUA!

    Contro ogni fascismo, contro ogni frontiera, con Carla nel cuore
    Sabato 20 febbraio ore 16.00 corteo da via Monte Bianco 114
    Lunedì 22 febbraio dalle ore 16.30 un fiore per Valerio

    Sono passati trentasei anni dall'omicidio di Valerio Verbano, studente e militante della sinistra rivoluzionaria assassinato da un commando di neofascisti nella sua abitazione, di fronte agli occhi dei genitori.
    Trentasei anni sono tanti, eppure la storia di Valerio è una storia ancora viva, che pulsa nelle strade dei quartieri di Roma - dove è cresciuto e ha fatto politica - e nelle lotte sociali di tutta Italia. Non un nome su una via, ma su tutte le vie, su tutte le strade dove si combatte ogni forma di squadrismo e xenofobia.

  • # IO STO CON GABRIELE

    iostocongabriele

    iostocongabriele

    #FreeGabrieleGabriele

    #iostocongabriele
    Gabriele Del Grande da giorni prigioniero in Turchia

    noto attivista per il diritto alla libertà di movimento, è da giorni in stato di fermo...

  • # NO AL BUSINESS SULLA PELLE DEGLI ANIMALI DEI CANILI DI ROMA

    e4x lavoratori canile muratella
    e4x lavoratori canile muratella
    Io Me Ne Occupo - @LavoratCaniliRM

    il 30\07\2016 nel pomeriggio come lavoratori del canile comunale Muratella abbiamo partecipato alla prima riunione della commissione ambiente di Roma Capitale alla presenza dell'assessore alla sostenibilità ambientale Paola Muraro. Possiamo affermare con soddisfazione che qualcosa sta cambiando, l internalizzazione del servizio non è più un miraggio ma sta diventando sempre più un ipotesi concreta. Ci affidiamo ad un articolo del quotidiano la Repubblica per raccontare le parole Dell assessore.

    https://www.facebook.com/LavoratCaniliRM/?fref=nf

    #IoMeNeOccupo

    Ex Lavorator* Canile Muratella

  • #DECIDEROMA

    DecideRoma
    DecideRoma
    #DECIDEROMA

    https://www.facebook.com/Roma-Comune-862504130482228/

    http://www.decideroma.com/

  • #SHAMEONGIRO

    cambio giro

    cambio giro

    Domenica 27 MAGGIO Ci vediamo in Giro! dalle ore 15:55 al CIRCO MASSIMO!
    La campagna #CambiaGiro lanciata a settembre 2017 contro la partenza del Giro d'Italia da Gerusalemme e Israele ha visto in questi mesi unagrande mobilitazione internazionale a partire dalla Palestina.
    In Italia, fin dalla Sicilia la risposta dei territori e degli attiviste e attivisti che da anni sostengono la lotta per la Palestina libera ha segnato quasi tutte le tappe già svolte. #CiVediamoInGiro attraverserà il Nord Est e la Val Susa, fino ad arrivare alla tappa finale a Roma il *27 maggio 2018*.
    La Questura ha dichiarata una “zona verde” interdetta alle manifestazioni in tutto il centro di Roma. Noi invece la coloreremo di verde, rosso, bianco e nero, i colori della Palestina.

    Invitiamo tutte e tutti a:
    - Invadere i propri territori di scritte, striscioni, volantini, cartelli a sostegno della campagna #CiVediamoInGiro e #CambiaGiro.
    - Partecipare alla Critical Mass per un uso giusto della bici, che partirà alle 18.30 da piazza Vittorio venerdì 25 maggio.
    - Scendere in piazza al Circo Massimo domenica 27 maggio alle 15.55, dove, al momento giusto la Palestina che resiste si paleserà con i suoi colori e i suoi simboli.

    Le proteste si svolgono in un contesto in cui il governo statunitense sposta la propria ambasciata da Tel Aviv a Gerusalemme, rafforzando il controllo illegale di Israele sulla citta. È chiaro che l'evento sportivo viene usato da Israele come strumento di propaganda.
    Che lo Sport sia sempre stato sfruttato come canale mediatico per fornire un'immagine ripulita ed equilibratamente competitiva di uno Stato che nemmeno può nascondere le violenze sistematiche praticate dentro e fuori i propri confini, è Storia: pensiamo alle Olimpiadi del 1936 a Berlino, come ai Mondiali del 1978 in Argentina.
    Una delle motivazioni ufficiali sbandierata dagli organizzatori RCS è quella di celebrare la figura di Gino Bartali, campione ciclistico. Ma è evidente l'intento di oscurare le continue violazioni dei diritti umani perpetrate a danno del popolo palestinese. Tutto con l'avvallo del Governo italiano. Il Ministro Lotti ha infatti dichiarato sui social, durante le celebrazioni della partenza del 4 maggio che "lo Sport è veicolo formidabile di riconciliazione e concordia tra differenze - sociali, identitarie, religiose, politiche". 
    Invece si fa un uso strumentale dello sport, sfruttando il Giro per nascondere e festeggiare 70 anni di colonizzazione e oppressione del popolo palestinese da parte dello stato di Israele. In cambio RCS ha incassato milioni di euro.
    Da settimane i palestinesi di Gaza manifestano per i loro diritti, dando vita alla #GreatReturnMarch, la Marcia per il Ritorno, a ridosso dell'anniversario della Nakba. 
    Israele ha risposto con un'escalation della violenza repressiva.
    Dal 30 marzo – Giornata della Terra e inizio della Grande Marcia del Ritorno – i cecchini israeliani hanno ucciso oltre 100 palestinesi, compresi 12 bambini, e ne hanno feriti o piu di 12.000.
    Il numero di feriti è più alto di quello totale registrato nei due mesi di offensiva militare israeliana Margine Protettivo del luglio-agosto 2014.
    Il ruolo che Israele gioca in Medio Oriente è ulteriore espressione di interessi economici e militari.
    A tutto ciò ci opponiamo, promuovendo alternative che non si misurano su potenza e profitto. Sosteniamo la lotta di popoli che resistono e si autodeterminano. Aderiamo all'appello palestinese per il boicottaggio disinvestimento e sanzioni nei confronti di Israele.
    Lo Sport non può essere elemento spendibile per scrivere una versione alternativa alla realtà.
    Per questo lanciamo, in visto dell'arrivo del Giro, un appello a manifestare la propria indignazione contro la violenza e la repressione di Israele.
    Dalla parte dei popoli in lotta, non per odio ma per dignità!
    #shameongiro
  • 10 Anni dalla assurda morte di ALDO BIANZINO

    untitled article 1466504126

    untitled article 1466504126

    Pubblichiamo l'appello di Rudra, figlio di Aldo Bianzino, al fine della riapertura del processo per omicidio.
    "Oltre 10 anni fa moriva in modo assurdo mio padre, Aldo Bianzino, nel carcere di Perugia. Ci dissero che aveva evidenti lesioni al cervello al fegato e alla milza, e il medico legale di parte parlò di un *pestaggio militare atto ad uccidere*, ma incredibilmente archiviarono il caso, dicendo che era morto per cause naturali!

    In tutti questi anni io non mi sono dato per vinto, e finalmente sono riuscito ad ottenere nuove e importantissime analisi mediche e legali che mettono completamente in discussione il suo caso.

    E oggi, in Parlamento, renderò note le ragioni che mi spingono a chiederela riapertura del processo per omicidio di mio padre! Ma ho bisogno dell’aiuto di tutti voi. È difficile riaprire un dibattito che potrebbe mettere in discussione quelle stesse istituzioni che invece dovrebbero proteggerci, ma ce la possiamo fare solo se in tanti vi unirete a me nel chiedere giustizia per mio padre.


    LINK PER FIRMARE L'APPELLO:
    https://secure.avaaz.org/campaign/it/it_giustizia_per_mio_padre_11/?fHKKgnb

     

  • 1992 * 2016 - LA STORIA NON SI TRONCA, AURO E MARCO NON SI TOCCA!

    auromarco

    auromarco
    C'è un posto nel mio quartiere dove le persone contano.
    Dove ogni persona può avere la sicurezza di valere come singolo individuo senza dover avere un particolare merito, una stessa cittadinanza, un'appartenenza ad un partito politico o ad un determinato ceto sociale.
    Ogni giorno in questo posto si riscoprono i diritti di ognuno ad usufruire di servizi che vengono costantemente a mancare da chi invece dovrebbe garantirli.

    Questo posto è il Centro Sociale Occupato Autogestito Auro e Marco di Spinaceto.

    Quando nel quartiere diventa sempre più evidente il problema della dispersione scolastica, la Scuola Popolare si propone di affrontare il fenomeno offrendo tutoraggio e laboratori specifici totalmente gratuiti, autonomamente gestiti da professionisti e studenti universitari.
    L’importanza e la validità del progetto hanno portato la Scuola Popolare ad intraprendere una collaborazione con le istituzioni scolastiche presenti sul territorio.

  • 2 Giugno a Centocelle

    2 giugno 2017 centocelle

    2 giugno 2017 centocelle

    Venerdì 2 Giugno 2017
    MANI_FESTA_AZIONE
    dalle 10.30 BICICLETTATA da piazza Vittorio al PARCO ARCHEOLOGICO di  100CELLE

    NO AL PENTAGONO! - NO AI PRIVATI! 
    BONIFICA SUBITO! - RIPRENDIAMOCI IL PARCO!
    dalle 12 TUTT* AL PARCO!

  • 24 Marzo 2018 WORLD AFRIN DAY

    DUYaYDcWkAA eaU

    DUYaYDcWkAA eaU
    Il #WorldAfrinDay avrà luogo Sabato 24 Marzo. La solidarietà con Afrin sarà ricevuta e sentita da tutto il mondo, per provare che Afrin non è sola e che il progetto democratico e antipatriarcale che vive ad Afrin sarà difeso dal mondo intero.

  • 25 Aprile 2016 - ionondimentico

    25 aprile 2016 colosseo
    25 aprile 2016 colosseo
    Ieri partigiani oggi antifascisti!
    25 aprile 1945-25 aprile 2016
    La giornata delle Resistenze! La festa della Liberazione!

    Lunedì 25 aprile ore 10 Colosseo
    Corteo fino a Porta San Paolo conclusione ad Ararat (via di monte testaccio)
    e per non dimenticare Renato Biagetti nel decimo anniversario del suo omicidio.

  • A.C.A.D.

    acad logo
    acad logo
    Leggi il comunicato stampa sulla sentenza Uva

    Vergogna senza fine...
    http://www.acaditalia.it/2016/04/comunicato-stampa-sentenza-uva-vergogna-senza-fine-appello-alla-mobilitazione/

    Leggi sul caso Budroni

    http://www.acaditalia.it/2014/12/bernardino-budroni-30-luglio-2011/

  • Afterhours e Zu in concerto!!!

    mp5 locandina afterzu web
    mp5 locandina afterzu web
    Domenica 18 settembre 2016
    il Forte vi invita a una serata speciale.

    Afterhours e Zu in concerto
    a sostegno di quegli spazi liberati in cui si continua a creare e diffondere cultura, lontano dalle logiche del profitto.

    C'è chi divora Roma e chi se ne occupa!
    Contro chi la soffoca, Dai ossigeno alla città!
    Difendi le occupazioni: diffondi spazi di cultura diritti e socialità

    Per la fruibilita' gioiosa di tutt*alla serataverranno stampati solo e soltanto 5000 ingressi.
    Venite a prendere il passi saltafila da martedì 13 a sabato 17 settembre dalle 16:00 alle 20:00 e domenica 18 dalle ore 15:00.

  • Appello urgente per Afrin - Fermiamo la pulizia etnica della Turchia contro la città curda di Afrin

    Defend Afrin3
    Defend Afrin3

    Rilanciamo questo appello della Rete Kurdistan.

    Appello urgente per Afrin
    Fermare questa invasione è diventata una responsabilità storica

    Proprio adesso centinaia di migliaia di civili ad Afrin si trovano sotto i pesanti bombardamenti dei jet turchi. La Turchia continua il massacro di Afrin ignorando la risoluzione ONU per il cessate-il-fuoco.
    Fermiamo il genocidio e la pulizia etnica dell’esercito turco ad Afrin

    Il popolo curdo ad Afrin è oggetto di genocidio e pulizia etnica da parte dell’esercito turco, con il supporto di gruppi jihadisti come al-Qaeda, al-Nusra e ciò che resta dell’ISIS.

    Questa invasione e questo attacco genocida sono stati portati avanti di fronte agli occhi dell’umanità. Una città ora è sul punto di essere distrutta dal secondo esercito più grande della NATO che è dotato delle armi più sofisticate prodotte da diversi paesi. Questo attacco viene legittimato diffondendo un discorso propagandistico come se eserciti di due grandi Stati stessero combattendo l’uno contro l’altro. Quelle potenze, tra cui i membri permanenti del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, che forniscono armi alla Turchia sono complici di questo crimine.

    Ad Afrin comincia l’iniziativa degli scudi umani

    La popolazione della città di Afrin si rifiuta di abbandonare le proprie case e giura di resistere all’invasione. Nel momento in cui l’esercito turco insieme con le sue bande si è avvicinato nel raggio di 1 km al centro della città, i civili si sono mobilitati contro gli invasori. Diversi convogli di veicoli sono stati organizzati dagli abitanti e gli attivisti hanno fatto il giro della città per esortare tutti a unirsi allo di scudo umano. Durante i 52 giorni degli attacchi, l’esercito invasore ha ucciso più di 290 civili.

    Chiediamo al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite di intervenire per fermare l’invasione turca di Afrin.

    E inoltre:
    •Facciamo appello al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite affinché si batta in difesa della Risoluzione 2401, per non lasciare che il regime turco venga meno alle responsabilità per le proprie azioni nella regione di Afrin, Siria.
    •Esortiamo la comunità internazionale a mettere in atto il cessate-il-fuoco del Consiglio di Sicurezza ONU e a garantire la consegna di aiuti umanitari e sanitari per coloro che ne hanno disperato bisogno, ad Afrin e Ghouta.
    •Sottolineiamo il bisogno urgente dell’implementazione di una zona di non sorvolo sulla regione di Afrin per preservare vite e abitazioni civili, infrastrutture civili, monumenti significativi e siti di rilevanza culturale. Invitiamo la comunità internazionale ad aiutare la messa in atto della no-fly zone con truppe di pace e delegazioni di osservatori.

     

    Ufficio Informazione del Kurdistan in Italia

  • APPELLO: RIMAFLOW VIVRÀ!

    39397612 1778231715607039 2473376253067919360 n

    39397612 1778231715607039 2473376253067919360 n

    RiMaflow, attraverso le sue diverse attività lavorative (la Cooperativa e le botteghe artigiane), le sue attività culturali e la promozione di una rete di economia sociale e popolare Fuorimercato, ha contribuito a dare un volto più solidale e umano alle periferie e alla realtà del territorio del SudOvest milanese, diventando riferimento importante anche a livello internazionale per il riscatto dei settori sociali più deboli.

    L’inchiesta in cui è stata coinvolta con l’accusa di associazione a delinquere è paradossale proprio per il profondo valore etico e sociale messo in campo dai suoi lavoratori e dalle sue lavoratrici.

  • Assalti Frontali in concerto per Decide Roma

    manif ASSALTIDECIDE DEF web
    manif ASSALTIDECIDE DEF web
    Sabato 12 Novembre 2016
    Assalti Frontali + Guests
    per DecideRoma al Forte

    presentazione del nuovo Album!!!

    . . . con le loro rime e le loro basi, accompagnano le vite di tantissim@ e riescono a raccontare le emozioni, le trasformazioni e i conflitti.
    https://www.facebook.com/events/358829124462663/?notif_t=plan_user_associated&notif_id=1478084594193571
  • Assemblea pubblica: difendiamo ESC, difendiamo la città solidale!

    difendiamo esc

    difendiamo esc

    #EscNonSiTocca: martedì 26 gennaio, dalle ore 17.30 assemblea pubblica per difendere l'atelier autogestito e tutte le realtà sotto attacco.

    Molteplici sono le manifestazioni di sostegno e di solidarietà attiva che Esc ha ricevuto in questi giorni, a seguito della disposizione di sgombero da parte dell’amministrazione capitolina.

  • ASSEMBLEA TERRITORIALE ROMA EST

    33239245 440480869709195 3585194796097994752 n

    33239245 440480869709195 3585194796097994752 n

    GIOVEDI 24 MAGGIo alle 18:00 a LARGO AGOSTA! Assemblea Territoriale ROMA EST (scuola e territorio)
    Linkiamo il testo dell'evento: Nel nostro quartiere si avverte l’esigenza di ricreare degli spazi di aggregazione volti alla socialità e alla condivisione.

  • Benefit per Amatrice


    forte amatrice web
    forte amatrice web

    Forte Prenestino e CaseMatte3e32 presentano

    Venerdì 21 ottobre 2016 al Forte - NOT(T)E SOLIDALE
    serata benefit a sostegno delle comunità colpite dal sisma del 24 agosto2016

    dalle 21:00 in sala concerti:

    Zona Rossa Krew,Gipsy Rufina,Mattia Caroli e i fiori del Male,Black Flamingo,Terrorist Bengala Party,Lags,Trans Upper Egypt,Lento e DJ Sine One

    https://www.facebook.com/events/1306776219355920/

Oggi al forte

Nessun evento
CrowdFunding nuovo trasmettitore Radio Onda Rossa

DIRITTOALLACITTALOGO

DIRITTOALLACITTALOGO

STOP-TTIP

STOP-TTIP

Volantino GAP fronte
Volantino GAP fronte

notav

notav

antifa

antifa

logo nomuos

10x100
10x100
notriv
notriv

free gaza

NOPUP

NOPUP


illegale è la legge, il suo costo reale

illegale è la legge, il suo costo reale

Vai all'inizio della pagina