Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggendo l'informativa estesa.

Domenica 24 febbraio 2013, dalle 17:00 al C.S.O.A. Forte Prenestino, vogliamo fare un incontro tra militanti, avvocati e chiunque altro abbia esperienza o interesse sul tema della repressione a mezzo digitale.

L’incontro sarà un workshop autoformativo sulle forme che assume la repressione in ambito informatico: dalla censura nelle sue varie articolazioni all’utilizzo di dati e/o strumenti di controllo e/o di intercettazione informatici nello sviluppo di un’inchiesta giudiziaria.

Si parlerà dei casi di cui siamo a conoscenza (in Italia e non solo); dell'uso reale di queste tecnologie (con particolare riferimento all’utilizzo di malware, virus usati per controllare computer); e del sequestro fisico del computer.

Nell'affrontare queste tematiche, si incontrano definizioni e riferimenti legali complessi: da qui la presenza di avvocati, necessaria per uno scambio effettivo di conoscenze, esperienze e cmpetenze nei diversi ambiti (IT/legale).

L'obiettivo è un laboratorio pratico, in cui la condivisione delle reciproche competenze ci faccia uscire tutte e tutti più consapevoli dal workshop. Altrettanto necessarie saranno le esperienze legate a repressione & tecnologie che i partecipanti porteranno.

L’obiettivo ultimo, inoltre, è la realizzazione di un opuscolo che contenga oltre che consigli tecnici anche informazioni legali su come affrontare le tecniche repressive e di controllo di natura informatica.

AvANa https://avana.forteprenestino.net

Domenica 24 febbraio 2013 – H 17:00
C.S.O.A. Forte Prenestino
Via F. Delpino – Roma (Centocelle)

 

DIRITTOALLACITTALOGO

STOP-TTIP

Volantino GAP fronte

notav

antifa

logo nomuos

10x100
notriv

free gaza

NOPUP


illegale è la legge, il suo costo reale

Vai all'inizio della pagina