Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggendo l'informativa estesa.

untitled article 1466504126

untitled article 1466504126

Pubblichiamo l'appello di Rudra, figlio di Aldo Bianzino, al fine della riapertura del processo per omicidio.
"Oltre 10 anni fa moriva in modo assurdo mio padre, Aldo Bianzino, nel carcere di Perugia. Ci dissero che aveva evidenti lesioni al cervello al fegato e alla milza, e il medico legale di parte parlò di un *pestaggio militare atto ad uccidere*, ma incredibilmente archiviarono il caso, dicendo che era morto per cause naturali!

In tutti questi anni io non mi sono dato per vinto, e finalmente sono riuscito ad ottenere nuove e importantissime analisi mediche e legali che mettono completamente in discussione il suo caso.

E oggi, in Parlamento, renderò note le ragioni che mi spingono a chiederela riapertura del processo per omicidio di mio padre! Ma ho bisogno dell’aiuto di tutti voi. È difficile riaprire un dibattito che potrebbe mettere in discussione quelle stesse istituzioni che invece dovrebbero proteggerci, ma ce la possiamo fare solo se in tanti vi unirete a me nel chiedere giustizia per mio padre.


LINK PER FIRMARE L'APPELLO:
https://secure.avaaz.org/campaign/it/it_giustizia_per_mio_padre_11/?fHKKgnb

 

Oggi al forte

16:30 - 18:00
Danza classica
17:00 - 18:00
Pilates
17:00 - 21:00
segreteria pallestra
18:30 - 20:00
Zhineng Qigong
19:00 - 20:30
Karatè-Do
20:00 - 21:30
Acro yoga
20:00 - 21:00
Danza contemporanea
20:30 - 22:00
Acrobatica a terra
CrowdFunding nuovo trasmettitore Radio Onda Rossa

DIRITTOALLACITTALOGO

STOP-TTIP

Volantino GAP fronte

notav

antifa

logo nomuos

10x100
notriv

free gaza

NOPUP


illegale è la legge, il suo costo reale

Vai all'inizio della pagina