Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggendo l'informativa estesa.

mp5 locandina afterzu web
mp5 locandina afterzu web
Domenica 18 settembre 2016
il Forte vi invita a una serata speciale.

Afterhours e Zu in concerto
a sostegno di quegli spazi liberati in cui si continua a creare e diffondere cultura, lontano dalle logiche del profitto.

C'è chi divora Roma e chi se ne occupa!
Contro chi la soffoca, Dai ossigeno alla città!
Difendi le occupazioni: diffondi spazi di cultura diritti e socialità

Per la fruibilita' gioiosa di tutt*alla serata verranno stampati solo e soltanto 5000 ingressi.
Venite a prendere il passi saltafila da martedì 13 a sabato 17 settembre dalle 16:00 alle 20:00 e domenica 18 dalle ore 15:00.

AFTERHOURS & ZU IN CONCERTO
Domenica 18 Settembre 2016 al C.S.O.A. Forte Prenestino
C'è chi divora Roma e chi se ne occupa!
Contro chi la soffoca, Dai ossigeno alla città!
Difendi le occupazioni: diffondi spazi di cultura diritti e socialità

“Perché guardo quest’ orrore e festeggio il mio destino”
Cantano nel loro ultimo album gli Afterhours.
Una frase che riecheggia già nelle parole di Roberto Perciballi dei Bloody Riot, storico gruppo che ha contribuito all’occupazione del Forte Prenestino:
"Come se nulla fosse tutt@ noi andiamo avanti disarmat@ contro la loro guerra ".
E’ questa la condizione che vivono i luoghi occupati e autogestiti in una Roma stretta nella morsa di mafia capitale, tangenti e speculazione, zero servizi, zero socialità, zero solidarietà. Con la scusa del debito chi è stato vessato in questi anni non sono stati i grandi poteri criminali, ma la spontanea iniziativa di chi vive e attraversa i territori e le occupazioni sociali.
Realtà che hanno disegnato luoghi dove il patrimonio pubblico non è ostaggio delle clientele ma è gestito direttamente dai cittadini, dove lo spazio urbano è creato da chi lo vive, dove i quartieri e le periferie non sono abbandonati a loro stessi.
Realtà dove essere illegali non vuol dire sottrarre alla collettività ma riprendersi posti deliberatamente abbandonati e in attesa di future speculazioni, senza trarne alcun profitto se non quello di restituire ricchezza in forma di cultura e socialità. Restituire posti vivi in cui il profitto è sociale, non economico, posti che sono cresciuti negli ultimi 30 anni con una storia fatta di ricerca, culture, scoperte, iniziative, laboratori, resistenza.
Esperienze che hanno reso Roma città aperta viva, vitale, ospitale, sostenibile.
I luoghi occupati, fucina di nuove idee e sperimentazioni, non vengono fuori da altro che non sia il sostegno spontaneo e la complicità delle migliaia di persone che li attraversano.
Siete sicuri che siamo noi il problema? Le leggi nascono dai sogni e dai bisogni che non si possono ridurre ad una legalità che non riconosce la complessità delle realtà occupate e autogestite.
Mafia Capitale e la politica si sono mangiate tutta Roma e ora che il piatto è vuoto vogliono prendersi quegli spazi dismessi, che abbiamo occupato e restituito ai quartieri sotto forma di beni comuni (cultura, sport e integrazione), per tentare di metterle a profitto e sanare il debito. E’ questa la città che vogliamo?
Il Forte vi invita a partecipare a questa iniziativa a sostegno degli spazi liberati in cui si continua a creare e diffondere cultura, lontano dalle logiche del profitto.
C'è chi divora Roma e chi se ne occupa!
Contro chi la soffoca, Dai ossigeno alla città!
Difendi le occupazioni: diffondi spazi di cultura diritti e socialità
Il Forte Prenestino è un centro sociale occupato e autogestito dal 1986. E’ un centro sociale, un luogo di socialità, incontro, divertimento e organizzazione del tempo collettivo, di scambio di idee, visioni, energie e di saperi. Il Forte sperimenta un'organizzazione del proprio spazio e delle proprie attività basata sulla libera associazione di individui uniti/e da una progettualità e da un'etica condivisa. E' per questo che il forte sperimenta il non-lavoro e modelli di vita autogestiti, sperimenta un’altra socialità e un'altra economia perché è parte una realtà immensa e variegata, di chiunque combatta ogni giorno perchè sia possibile un altro mondo, fatto di individui liberi/e uguali e solidali. Per questo il forte è antifascista, antisessista, antirazzista, antiproibizionista

domenica 18 settembre 2016 al CSOA Forte Prenestino
AFTERHOURS in concerto
la serata sarà aperta dagli Zu

ingresso a sottoscrizione – inizio concerti ore 22:00 circa

Verranno stampati solo e soltanto 5000 ingressi a causa della capienza della piazza d'armi.
Finiti quelli per problemi di spazio, sicurezza e per la fruibilita' gioiosa di tutt* la sottoscrizione verra' chiusa.
Venite a prendere il passi saltafila da martedì 13 a sabato 17 settembre dalle 16:00 alle 20:00 !!!
Domenica 18 il cancello aprirà alle ore 15:00.
 


Lasciate a casa l'automobile se potete che non si troverà parcheggio facilmente.
Il Forte si raggiunge bene a piedi, con i mezzi
(tram 5, 14, 19) e in bicicletta.
Sarebbe opportuno lasciare a casa il cane.Grazie

 

Afterhours
http://www.afterhours.it/
https://www.facebook.com/afterhours/

Zu
http://www.zuism.net/
https://www.facebook.com/vajrazu/

Oggi al forte

Nessun evento

DIRITTOALLACITTALOGO

STOP-TTIP

Volantino GAP fronte

notav

antifa

logo nomuos

10x100
notriv

free gaza

NOPUP


illegale è la legge, il suo costo reale

Vai all'inizio della pagina