Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggendo l'informativa estesa.

Prossimi eventi

1maggio2018 medium

1maggio2018 medium

MARTEDI 1 MAGGIO 2018
FORTI RESISTENZE
"A chi non ha mai vinto, a chi non è mai vinto"
32 Anni di Occupazione ed Autogestione, 36° Festa del NON Lavoro
CSOA FORTE PRENESTINO

DALLE 10:00 ALLE 22:00

Info complete nel leggi tutto!

 FORTI RESISTENZE

"A chi non ha mai vinto, a chi non è mai vinto"
Primo Maggio 2018
36ª Festa del NON Lavoro
32 Anni di Occupazione ed Autogestione

Quest'anno il CSOA Forte Prenestino a trentadue anni dalla sua occupazione festeggia la Festa del Non Lavoro... ma a noi oggi parlare di "non lavoro" non basta.
Abbiamo pensato, infatti, di dedicare questa giornata a tutte le forme di resistenza nel mondo. I conflitti mondiali esplodono, le frontiere si chiudono e i confini si fanno più serrati, la polizia reprime in terra e in mare, milioni di persone sono costrette a lasciare i loro paesi, le loro case e le loro vite.
In molte aree del mondo però si resiste.
Perché resistere significa sopravvivere e non abbandonare il sogno di vivere dignitosamente.
Le popolazioni resistono perché devono, resistono perché vogliono.
Con ogni mezzo necessario, corpo ingegno sentimenti.
In TV nel frattempo vanno in onda i soliti scempi nazifascisti dei politici di turno, che parlano di respingimenti, di controllo, di sicurezza e di paura.
Noi di paura non ne abbiamo mai avuta.
Abbiamo imparato a solidarizzare, ad attraversare i nostri territori con i nostri corpi, a empatizzare con ogni forma di lotta in qualsiasi modo essa si esprima.
A ritrovarci negli occhi di chi la guerra la vive, perché dove c'è oppressione c'è rivolta, dove c'è rivolta c'è vita... e la vita non si ferma.
Non conosce barriere non conosce confini.
Abbiamo imparato a conoscere l'amore, quello che ti lega e ti fa sentire parte di un'unica lotta.
L'abbiamo conosciuto in Palestina, sulle montagne e lungo i torrenti della Val Susa, per le strade di Roma, nelle piazze delle donne che si autodeterminano, negli occhi di ognuno di voi che ha attraversato il cancello della fortezza forte e ci ha regalato un sorriso.
L'abbiamo visto negli occhi dei bambini che coperti in volto continuano a respirare, l'abbiamo visto negli occhi delle donne kurde combattenti, e di quelle che si incontrano in Chiapas.

Di resistenze nel mondo ce ne sono tante, ovunque ci sia oppressione, prepotenza, sovradeterminazione, disparità economica e di potere. Sono forti e sono potenti ma anche fragili e spesso ridotte al silenzio, ma non per questo cancellate...
Sappiamo che la resistenza può essere l'inizio di un processo rivoluzionario, sappiamo che i popoli in rivolta scrivono la storia e dove non arriva la loro voce dobbiamo essere megafono, portare le loro esperienze nelle nostre città, farle vivere e crescere insieme, innescando processi collettivi.
Pensare è importante.
La solidarietà è un patto di mutuo soccorso, significa non essere soli.
E sentirsi vicini significa essere ovunque.
In Salento dove stanno cercando di distruggere secoli di storia, dove un'intera popolazione radicata e forte come gli ulivi che ogni giorno difende, ha detto no, di qui non si passa!
In Val Susa dove nessun treno è ancora passato.
In Palestina, in Kurdistan, in Chiapas...
In Francia, dove questi giorni abbiamo assistito all'ennesimo tentativo di sgombero della ZAD.
Di una cosa siamo certi. Insieme siamo più forti.
Insieme combattiamo le strade che diventano sempre più razziste, le tristi menzogne fasciste, il sessismo dilagante.
Non sappiamo come finirà, sappiamo solo che la marea non si può arrestare, e con essa le lotte e le forme di resistenza che la animano.
È benzina sul fuoco.
È amore! È come un albero, che mette radici profonde ma i suoi semi volano lontani e dove trovano un luogo pronto a riceverli mettono le basi per una nuova vita.
È un po' come il vento, non lo puoi fermare.
Questa è l'empatia, la voglia di sintonizzarsi, di stringersi forte, di urlare affinché anche dall'altra parte del mondo possano sentire, oltrepassando le montagne, le mura delle carceri e delle galere, dei macelli e delle case.
A volte pensiamo di essere soli e combattere contro i mulini a vento, ma in realtà siamo solo distanti...
A volte sembra che la lotta esista solo lungo le trincee, invece si può esprimere in ogni gesto, ogni scelta... coltivando l'impossibile... boicottando questo sistema globale che da ogni parte del mondo possiamo attaccare... ognun* con la sua forma d'espressione...

E se le lotte sono anche quelle di tutti i giorni di ognun*, le nostre piccole resistenze quotidiane, allora questo primo maggio lo vogliamo dedicare anche a noi, che continuiamo a immaginare nuovi mondi senza relazioni di potere, a costruire percorsi collettivi di liberazione. Contro i falsi miti del capitalismo e del liberismo, nel nostro modo inclusivo e solidale, per un mondo in cui la vita delle persone delle piante degli animali e la cura del pianeta valgano più degli interessi di poch*.
Anche se provano a controllarci con la paura e a dividerci, per distruggere la nostra capacità di sognare e di essere unit*.

Le resistenze hanno bisogno le une delle altre, vanno collegate e messe in rete; se prendono coscienza di tutte le loro forme nel mondo e trovano la loro radice comune diventano invincibili.
Perché "quando conosci l'amore resti segnato per sempre, e dall'amore nessuno torna indietro!"

CSOA Forte Prenestino

 

VISITE GUIDATE:
- 10:00 appuntamento PER TUTTI I BIMBI in SALA DA THE! Colazione a cura della sala da the per tutte e tutti i piccini e poi una speciale visita guidata tutta dedicata a loro (fine intorno alle 12:00)!
- 12:30 appuntamento davanti la TAJERIA per la visita dedicata ai piu grandi!
- 15:00 appunamento davanti la TAJERIA per la visita ai sotterranei del forte!

Alle ore 15:00 SPETTACOLO DI MAGIA nell'area giochi dei piu piccoli!

NELLE PIAZZE D'ARMI:
- UNIONE DEMOCRATICA ARABO PALESTINESE
- RETE KURDISTAN ITALIA/ARARAT/UIKI
- CUCINA PALESTINESE
- CUCINA CURDA
- KARALO'
- GROG
- TAVERNA FORTE
- PUB DODICIDETUTTO
- INTHERFERENZE SALA DA THE
- INFOSHOP
- SERIGRAFIA
- ENOTECA
- BANCHETTI BENEFIT & STAND INFORMATIVI
- MOSTRA SUL KURDISTAN a cura delle ass. presenti
- CUCINA COLLETTIVA T/T
- OFFICINE NATURALI
- ENOTECA

PROGRAMMA MUSICALE DELLE DUE PIAZZE D'ARMI

- PINK PUFFERS
- FOUR VEGAS
- ABAN e DJ GENGIS
- THE DEVILS
- SIN FRONTERAS
- PICCOLA ORCHESTRA DI TOR PIGNATTARA
- MC NILL
- SAVASTANO
- ULTIMA HAINE
- PIRATES OF MARSEILLE
- IWANDA SBELLETTI PELLEGRINO SUPER STAR
- ROSELUXX
- OPA OPA
- LAVI DJ
- INTERNAZIONALE TRASH RIBELLE
- DJ REBEL
- DJ MARU (funk selection)
- RADIO FORTE

BOSCHETTO REGGAE (dalle 12 alle 20)
Powered By YAGA YAGA SOUND SYSTEM
Longside:
PAGAL SOUND, RADIO TORRE, FABIO B, COOL RUNNINGS, MASTAFIRE, RUDEBEAT, ORANGE BEAT, MA DE KE, DJ DIBBA, GAL DEM CREW.

Oggi al forte

16:30 - 18:00
Danza classica
17:00 - 18:00
Pilates
17:00 - 21:00
segreteria pallestra
18:30 - 20:00
Zhineng Qigong
19:00 - 20:30
Karatè-Do
20:00 - 21:30
Acro yoga
20:00 - 21:00
Danza contemporanea
20:30 - 22:00
Acrobatica a terra
CrowdFunding nuovo trasmettitore Radio Onda Rossa

DIRITTOALLACITTALOGO

STOP-TTIP

Volantino GAP fronte

notav

antifa

logo nomuos

10x100
notriv

free gaza

NOPUP


illegale è la legge, il suo costo reale

Vai all'inizio della pagina