Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggendo l'informativa estesa.

photo 2019 01 15 18 19 09 2

photo 2019 01 15 18 19 09 2

Domenica 27 Gennaio 2019
CSOA FORTE PRENESTINO & CINEMAFORTE presentano:

YALLAH! YALLAH! Calcio, passione, resistenza

PROIEZIONE ED INCONTRO CON UNO DEI REGISTI!
H 18:00 al CINEMAFORTE

Un film di Cristian Pirovano e Fernando Romanazzo
*Prima coproduzione argentino-palestinese*
Aqueronte – Palestine Football Association (PFA)

2017, Palestina/Argentina
Durata: 75 minuti
Dialoghi in arabo – Sottotitoli in italiano

TRAMA
Racconto degli stralci di vita di 7 persone legate al calcio, la cui vita quotidiana è costantemente condizionata dall’occupazione militare israeliana. Sette persone che, nonostante tutto, non smettono di lottare per migliorare la loro condizione e per superare con dignità gli ostacoli che si frappongono tra loro e la loro più grande passione: il calcio.

PROTAGONISTI
Abed-Fatah Arar, Roberto Kettlun, Yosef Alazzah, Susan Shalabi, Nabeel Hrob, Mohammad Abu Sulaiman, Eyad Abu Garguood

EQUIPE TECNICA
Sceneggiatura e Regia: Fernando Romanazzo, Cristian Pirovano
Montaggio: Alejandro Rath
Suono in presa diretta: Ismael Al-Bes, Pablo Córdoba, David Zallocchi
Fotografia: Martín Turnes (ADF), Pablo Desimoni, Ismael Al-Bes
Musiche: Le Trìo Joubran (Samir, Wissam e Adnan Joubran)

“Per i palestinesi il calcio è un modo per sfuggire alla realtà divertendosi. Quello che ho notato, e che è diverso dall’Argentina, è che in Palestina i tifosi si rispettano molto... per esempio lo abbiamo visto quando un percussionista e un suonatore di flauto sono andati a festeggiare i tifosi avversari in un intervallo ballando insieme (qualcosa di assolutamenete impensabile nel caso argentino). (...) I checkpoint, i controlli con i giganteschi verricelli d’acciaio e il muro sono parte della stessa metafora. I posti di controllo sono sempre monitorati, tutte le vie di comunicazione -sia a piedi che in auto- vengono tagliate e controllate da questi posti di blocco. E questa è una metafora del fatto che la loro libertà di movimento è negata. E oltre ad essere controllati, sono anche rinchiusi” (Fernando Romanazzo)

FESTIVALS
2018 Sélection spéciale FCF – Troisième Mi-Temps (Festival di Cinéma du Football - Bogotà - Colombia)
2018 Sélection Officielle AFF- Focus Palestine (Festival du Cinéma Arabe - Tübingen - Germania)
2018 Sélection officielle FdlCSMdLA (San Martín de los Andes - Argentina)
2018 Sélection officielle MMCA - 13° Expo du Monde Arabe (San Paolo-Brasile)
2018 Sélection officielle SEFF - Focus Sport et Cinéma (Santiago del Estero Film Festival - Argentina)
2018 Sélection officielle EDOC – Catégorie Portes Intérieures (Rencontres des Autres Cinémas)
Equateur 2018 Sélection Compétition FEMUCIQ - Documentary Feature Film (Quito Independent World Film Festival)
2017 Sélection Compétition Officielle DAYS OF CINEMA - Catégorie Sunbird Award (Palestina)
2017 Sélection Compétition Officielle BAFICI - Catégorie de Droits de l’Homme (Buenos Aires - Argentina)

PREMI
2014 Premio LatinoArabo - Miglior “Work in Progress”

RICONOSCIMENTI
2015 Dichiarazione di interesse per l’Instituto Nazionale del Cinema e delle Arti Audiovisive d’Argentina (INCAA)

L’AUTORE
Fernando Romanazzo (Buenos Aires, 1977) è un regista argentino. Dopo essersi laureato in Design del Suono e dell’Immagine alla UBA, nel 2007 Fernando ha fondato Acheron, una casa di produzione cinematografica, specializzata nella realizzazione di film documentaristici. Dopo alcuni cortometraggi, Fernando Romanazzo ha fatto il sup esordio al cinema nel 2013 con "De Los Barrios, Arte", un documentario sull’Argentina che è stato presentato in diversi festival in tutto il mondo. Il regista è inoltre membro attivo della DOCA e presidente dell’Association civile Miradas Argentinas, che si occupa della promozione, lo sviluppo e la diffusione del cinema nazionale.

Oggi al Forte

Nessun evento
ror radioabbonamento round s

DIRITTOALLACITTALOGO

STOP-TTIP

Volantino GAP fronte

notav

antifa

logo nomuos

10x100
notriv

free gaza

NOPUP


illegale è la legge, il suo costo reale

Vai all'inizio della pagina