Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggendo l'informativa estesa.

Alpinismo Orizzontale

Questo gruppo è nato tanti anni fa da una idea della palestraforte come prolungamento esterno delle attività motorie.
Ritenevamo e riteniamo ancora questa attività se fatta con una certa costanza salutare per il nostro fisico(sistema cardiorespiratorio, muscolare, articolare) e la nostra mente.
Il nostro è un gruppo informale, con partecipazione libera, con struttura organizzativa (quasi)orizzontale, senza nessun compenso economico a chi guida o al gruppo.
Essendo un gruppo con scopi sociali abbiamo privilegiato sempre l'aggregazione e le finalità ambientalistico culturali all'escursionismo selettivo e puramente competitivo con la montagna.
Riteniamo la conoscenza di ambienti montani, rurali e altri vitale perchè ci permette di capire l'importanza degli ecosistemi e di confrontarci con culture terraTERRA.
Oltre ad aver organizzato in questi anni centinaia di escursioni o gite didaarcheoambientali abbiamo gestito un giorno alla settimana la sala da tè del forte organizzando piccoli eventi(proiez dia, films, dibattiti a tema, corsi, musica),abbiamo anche lavorato con altri gruppi e associazioni su progetti e iniziative sempre legate all'ambiente e collaborato con il dsm (distretto salute mentale) di frascati nell'ambito del progetto sulla "montagna terapia" con ritorni molto positivi per i pazienti.

Negli ultimi anni alpinismo orizzontale si è fatto carico di recuperare e valorizzare le aree verdi del forte con il progetto: lavori in corso x un parco autogestito.

per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

monte camicia

Gruppo Escursioni CSOA Forte Prenestino presenta:
Domenica 25 Giugno 2017

Escursione presso il MONTE CAMICIA (2564m)

da fonte vetica, appuntamento h07:15 al forte


 info generali: dislivello 930m; tempo complessivo 6.00h; parco nazionale gransasso-laga; escursionistica con dislivello; abbigliamento idoneo alla quota giacca a vento berretto, occhiali da sole, scarpe da trek; acqua pranzo al sacco
appuntamento h 7.15 al forte prenestino

L'attività del cinema del csoa Forte Prenestino risale ai primi anni di occupazione e la sala Cinema e' stata uno dei primi spazi ad essere ristrutturato e messo in funzione. I lavori sono stati eseguiti da noi e autofinanziati, come tutto il resto del centro sociale.
Nel corso degli anni siamo passati dalle prime sporadiche proiezioni in 16 mm ad una regolare programmazione grazie all'utilizzo di un videoproiettore, che consente di disporre di un gran numero di film e di vaste possibilità di scelta.
La programmazione è variegata, il centro è frequentato da persone con esigenze e gusti diversi e il pubblico è potenzialmente molto ampio, considerata la carenza dell'offerta culturale nei quartieri della periferia romana, e Centocelle non fa certo eccezione.
Proiettiamo sia film distribuiti regolarmente nel circuito commerciale che in qualche modo ci sembrano interessanti, dando a tutti la possibilità di vederli senza ricorrere alle multisale, sia opere indipendenti, film e documentari che non trovano spazio nella normale distribuzione.
Cerchiamo di sostenere e diffondere tutte le videoproduzioni che non hanno agibilità nei canali ufficiali, e difficilmente riescono a circolare al di là della rete, dando loro spazio e visibilità.
Oltre alla programmazione all'interno della sala cinema, che si svolge da ottobre a maggio, da molti anni organizziamo CENTOCELLE CITY MOVIES, una rassegna estiva di cinema all'aperto nel piazzale antistante il Forte Prenestino, dentro il parco, completamente gratuita e frequentata da abitanti del quartiere di tutte le età.
Vogliamo continuare la nostra attività ampliando le proposte e migliorando il livello tecnico e qualitativo.

terraTERRA

terraTERRA

terraTERRA è la sperimentazione di un modello di economia che impegna reciprocamente produttori e consumatori per sovvertire le catene di distribuzione, ridurre la distanza alimentare, valorizzare le relazioni sociali, sensoriali e gustative

[...]

Il connettivo terra/Terra sta sperimentando un mercato che ha come base un rapporto vero e immediato tra produttori e consumatori. Un mercato di piccola scala ma non di nicchia che possa diffondere forme autogestite di scambio e pratiche di autocertificazione della qualità dei cibi, del modo dell'etica con la quale sono coltivati, azzerando così il profitto (filiera corta).

[...]

L'autocertificazione svincola il produttore biologico (non certificato) dalle speculazioni dell'agro-buisiness, restituendogli la responsabilità del proprio lavoro. La qualità di un prodotto è espressione della qualità della vita e dell'ambiente in cui viene generato.

Il prezzo sorgente, praticato dal produttore prima di ogni altro ricarico della catena commerciale, promuove una relazione basata sull'etica della responsabilità e sulla cooperazione produttiva.

L'agricoltura in partenariato, impegna reciprocamente produttore e consumatore, tende a sviluppare e rafforzare le piccole economie locali attraverso un sistema di produzione basato sul ruolo attivo del consumatore (co-produttore).

Per un'agricoltura a ciclo corto, l'unica che può garantire freschezza, genuinità e rispetto del patrimonio di varietà alimentari e di biodiversità
 
visita il sito del terraTERRA
 
Ogni terza domenica del mese
dal mattino aperti anche taverna, enoteca, sala da the inTHErferenze
animazione per bambini a cura di "Tuttisuperterra"
 

Enoteca terraTERRA

Dal percorso di terra/Terra e critical wine anche quest'anno tornano le degustazioni critiche a: l'Enoteca

Aperto il martedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle ore 18:00, durante le iniziative del CSOA Forte prenestino e la terza domenica del mese per il mercatino terra terra.

La Taverna

Aperta
A PRANZO (dalle 13:00) ogni MARTEDI E GIOVEDI
A CENA (dalle 20:30 alle 23:00) dal MARTEDI AL VENERDI
Durante le iniziative del CSOA Forte prenestino e la terza domenica del mese per il mercatino terra terra.

Dividendo le varie giornate per i gusti di tutt*e nel massimo rispetto della stagionalità.
Scelta che ci ha portato a fornirci da un produttore biodinamico km 0...garanzia di cibo sano. attento alla natura.
Vegetariano & Vegano.
Anche il pomodo che compriamo è bio-laziale..

 

Per contattarci: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SALA DA TE' DEL CSOA FORTE PRENESTINO

cibo per corpi..cibo per menti!!!!!
te' e tisane bio/selezione di vini/dolci+sfizi+liquori autoprodotti/
.::videoproiezioni live+dj set - corsi::.
.::Area Espositiva Permanente::.

orari di apertura:
mercoledì - giovedì - venerdì dalle 19:00 alle 01:00
domenica dalle 17:00 alle 24:00
domenica di terraTerra (ogni terza domenica del mese) dalle 15:00 alle 24:00
..e durante le iniziative del csoa Forte Prenestino

logoRadioForte

http://radio.forteprenestino.net/
 Info Streaming

25 Aprile 2020:  NASCE RADIOFORTE !
Libera, autoprodotta, autogestita!

RadioForte è un laboratorio del C.S.O.A. Forte Prenestino,sul web e non solo.
 
Era da un po’ che avevamo in mente di realizzare una radio 
e la situazione emergenziale del primo lockdown ci ha dato la spinta giusta.
 
Il bisogno e la voglia di crearne una
nascono dalla volontà di contrastare 
il progressivo allentarsi dei rapporti umani e disgregarsi della socialità;
per colmare il divario che sta facendo sentire le persone 
sempre più lontane, sole, scollegate,
in un epoca in cui, per volontà, imposizione o necessità 
ci troviamo ad essere così separati e diffidenti verso gli altri.
 
I temi che affrontiamo sono quelli che abbiamo sempre discusso 
e portato nelle assemblee, nelle strade e nelle piazze.
Radio forte vuole intrattenere, comunicare, informare, far riflettere e sorridere.
dandoci la possibilità di arrivare più lontano delle nostre singole voci,
un amplificatore potente che estende i nostri pensieri 
ci ricorda che nonostante tutto 
siamo ancora connessi e intangibilmente uniti.
 
Buon ascolto
RadioForte !
 

SEGUICI SUL NOSTRO CANALE TELEGRAM RadioForte
CONTATTACI ALLA NOSTRA EMAIL Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 
RadioForte è anche presente sul database di http://radio-browser.info/
(per app Android: RadioDroid, MusicBox, InternetRadio, RadioS2S, OpenRadio per o app iPhone/iPad Frog:Radio, InstaRadio, Cute Radio, Triode Radio) 

 

Palinsesto

 

Ascoltaci 7 giorni su 7 H24 con nuove trasmissioni nel pomeriggio dal lunedì al sabato e repliche nella mattina, annunciati settimanlmente showcase e dirette .
Un informatissimo radiogiornale condiviso con Radio Spore, RadioGRamma e Radio Wombat dalle 13:00 alle 13:30.
 

Le Dirette

Showcase

Interviste ed esibizioni live con artisti ospiti di RadioForte

10io

Rubrica che parte da un progetto di churma lab! Il laboratorio di serigrafia del forte prenestino.
Inizialmente è nato come un progetto serigrafico consistente nella realizzazione grafica e nella stampa di una serie di ritratti accompagnati da una didascalia che racconta in sintesi la storia che viene proposta.
Quello che ascoltate è la versione radiofonica dei testi che accompagnano le stampe.
Questo progetto si sviluppa in uno spazio temporale che non ha un inizio e probabilmente è senza termine.
Vogliamo cercare di portare l’attenzione su cose che sono successe stando sempre attenti ad aggiornarci in base a quello che succede.
Quindi Questo progetto è potenzialmente infinito.
Vogliamo cercare di scandagliare la storia e l’attualità alla ricerca di fatti, aneddoti, episodi che sono stati cruciali per alcuni individui, insignificanti per altri ma emblematici per molti.
cose a cui a volte non si è data molta importanza, cose che sono passate in sordina sovrastate dall’assordante fragore delle frivolezze che ci circondano che egocentricamente richiamano tutta l’attenzione.
Questo progetto è dedicato a persone, cose e animali che hanno saputo stupire con l’ incontenibile potenza della semplicità dei loro gesti, che hanno fatto riflettere con l’incantevole efficacia della loro innocenza, che suscitano ammirazione per la limpidezza del coraggio delle loro azioni.
Buon ascolto.

20 30 Res the Future

20-30  RESAMPLING THE FUTURE

 

Ho chiesto a vari personaggi della scena elettronica di immaginare questa situazione: è il 2030, hai appena avuto un trapianto di fegato, un buon motivo per festeggiare con pochi amici intimi. Che musica metti?

A cura di Herr Kartina


logo centocelle avengers extended

 

CENTOCELLE AVENGERS - LA MUSICA SI DIFENDE

100celle Avengers e' un patchwork di musica passata presente e futura tutta orbitante intorno ai progetti del forte.

Le avventure della scuola di musica forte e dei super eroi che lottano per salvarla.


DIARI DI QUARANTENA / DIARI RIBELLI

L’idea di questa rubrica radiofonica nasce da una profonda esigenza di poter comunicare tra le persone durante questo drammatico nonché surreale periodo di isolamento domiciliare, l’intento è quello di ospitare al suo interno racconti, poesie , riflessioni, pensieri e testimonianze di tutt* coloro che vogliono contribuire ad ampliarla rompendo questi muri di distanze e di silenzio entrando in contatto gli un* con gli/le altr* , per poterci ascoltare ed esprimerci, per trascorrere al meglio questi giorni chiusi in casa. L’intento della rubrica è quello di essere aggiornata periodicamente anche quando la quarantena sarà finita e continueranno purtoppo però le imposizioni del distanziamento sociale; questo vorrà essere al contrario uno spazio di incontro ed avvicinamento tra noi ; Invitiamo tutti e tutte a scriverci e a contattarci per raccontarci i vostri vissuti, le vostre testimonianze, i vostri racconti, canzoni, poesie, riflessioni o critiche. Supportate questa radio nascente perché “le nostre passioni sono vere e proprie fenici. Come la vecchia è bruciata, subito la nuova esce dalle ceneri” .

Cagliostro eclettismiECLETTISMI

SPAZIALI

SUD

TROPICALI

 

tropical dummies ...se riuscite a pronunciarlo dovete ascoltarlo


 
 
 

Fuori oMario Cose Mai Sentite

Tributo alle associazioni liber(at)e ed a quel collegamento sinapsoidale inconsapevole in cui il continuo flusso di informazioni cui siamo costantemente immersi perde il suo senso originario per assumerne uno nuovo, questo fluido settimanale vuole essere una t-shirt bianca che illumina l'unidimensionale buio catodico, prendendosene beffa.

Il Risveglio del TreXccia
Il risveglio del
...TreXccia

Frammenti raccolti nel corso degli anni di studi, viaggi e meditazione in forma di souvenir per colui e colei che cerca il cammino dell'Uomo e della Donna forte e felice.

LOGOSTRISCIA
La Striscia del TreXccia

Per chi è infastidito dalla voce dello speaker che interrompe il brano in ascolto: solo musica (o quasi) e di tutti i generi.
Le chiacchiere stanno a zero. Musica… non parole.

LILLYNOISE

 

Brutale rubrica condotta da TeleSpallaMario & Spizzy.

Musica estrema dai quattro angoli del globo!

Music and Politics

ONDA RAP: La rubrica è strettamente dedicata all’ascolto e alla critica del panorama musicale riguardante il genere hip hop specificatamente underground antifascista e militante. L’obbiettivo sarà quello di supportare l’autoproduzione e le etichette indipendenti, dando la possibilità anche a giovani artist* di esprimersi , mandandoci proposte di brani da ascoltare insieme o la loro musica emergente. Si parte dalla fine degli anni ’80, dall’hip hop americano, dalla subcultura dei ghetti di New York , fino a quello italiano antifascista e militante delle posse, per poi arrivare ai nostri giorni. Dalla strada ai centri sociali, dal passato all’attualità perseverando l’obbiettivo della rivolta contro il potere, attraverso tutti i mezzi di comunicazione possibili come la parola , la musica, il rap, il writing, il beatmaking antagonisti al maistream ,e prediligendo la produzione artistica indipendente anziché quella mediatica.

PhaseZerø

Cioè allora una trasmissione troppo bella, fatta di funky, soul, R&B, hip hop, exotica, rock, alcool e altro.

Monografie, biografie, trigrafie, geografie, ecografie, etc.

Due ragazzi immagine per una radio che SI VEDE (con gli occhi del cuore). E quindi gnente. Cià.

radio strega logo

 RADIO STREGA

è una trasmissione di controcultura transfemminista e queer a cura del collettivo Witches Are Back.
L’appuntamento con le streghe, per un ora di musica e incantesimi su Radio Forte.
Le Rubriche che la compongono sono Sounds From The Occult (dedicata ai suoni dall’occulto, magico, criptico, underground. Principalmente dedicata a musica elettronica dalle vibrazioni oscure, si apre anche ad espressioni affini da tutto lo spettro della musica indipendente. Selezioni musicali, specials monografici, interviste e approfondimenti) e Spellbound (attraverso la narrazione di incantesimi resistenti, raccontiamo i network artistici, creativi, di lotta, e la progettualità del nostro mondo stregato. Interviste, reading letterali e teatrali, talk).

STORIA DELLA PIRATERIA

Una rubrica che come suggerisce il titolo si occupa dei pirati e di gente di mare in genere, delle loro storie, aneddoti, metodi e usanze.

I lavoratori marittimi furono, con l’avvento del colonialismo che apri la strada al capitalismo, i primi lavoratori “a progetto”.
Le condizioni di vita a bordo erano estenuanti e a volte disumane, il regime autarchico e spesso violento.
Così molti marinai per una ragione o per un altra si ammutinavano, prendevano il controllo delle navi e issavano il Jolly Roger.
Basandosi su un organizzazione sociale orizzontale e libertaria si davano al saccheggio delle navi che incrociavano sulle loro rotte dividendosi equamente i bottini e non mancando di fare giustizia nei confronti di quei capitani che, come quelli dai quali si erano ribellati, trattavano gli equipaggi con fare violento e dispotico.
Costoro “dichiaravano guerra al mondo intero” e vennero considerati dai governi “hostis umani generis”, nemici del genere umano.
Vi era una base ideologica importante che aveva un ruolo fondamentale nei loro processi decisionali, e su queste basi si fonda anche parte della pirateria moderna.

187 green

THE KLAN

Il primo strumento di diffusione della cultura Hip-Hop attraverso la musica è stato il vinile.
Ed è con i vinili che “The Klan” racconta la musica Rap a cavallo tra la metà degli Anni Ottanta e gli Anni Duemila.
Dj Nervo (187 Klan) è voce e guida di un percorso lungo gli anni migliori di un movimento controverso che ha fatto e fa del conflitto un mezzo di denuncia e libertà, rivendicazione e divertimento.Selezioni Hip Hop con la conduzione di DJ Nervo

TOTL

il meglio di 35 anni di musica live all'interno del CSOA Forte Prenestino

Waves Logo

WAVES

Contro il logorio della radio moderna: Poche parole - molta musica (per lo più nuova o nuovissima).

Tra le uscite più recenti e quei dischi che - forse - non avresti mai ascoltato, una selezione attraverso i generi per alimentare curiosità, scoprire qualcosa di nuovo, lasciarsi andare.

YETBOP!

Avana

Chi siamo? Beh bella domanda..... ma anche dove andiamo, perche' e con chi; ci sembrano tutte domande degne del nostro interesse.
Purtroppo nella vita non si puo' fare tutto, e tutto in sieme, per ora ci siamo posti delle domande, per le risposte..... c'e' tempo.... intanto però possiamo dirti che AvANa sta per Avvisi Ai Naviganti...

  • - avvisiamo che c'e' un modo per usare la tecnologia consapevolmente, e insegnamo come.
  • - avvisiamo che la tecnologia aiuta e prefigura condivisione (non solo di sapere), e spingiamo per condividere cio' che sappiamo e perche' altri facciano altrettanto.
  • - avvisiamo che esiste il software libero, e lo diffondiamo.
  • - avvisiamo che la tecnologia porta con se' controllo, e insegnamo come evitarlo.
  • - avvisiamo che la tecnologia offre opportunita' di liberazione, e cerchiamo gli strumenti e le forme comunicative adatte.
  • - avvisiamo che la tecnologia e' anche terreno di conflitto, cerchiamo di individuarlo e di attrezzarci per non farci sorprendere.
  • - avvisiamo che...

Teatro Forte

TeatroForteC'era uno spettacolo teatrale il giorno dell'occupazione, il 1° Maggio del 1986. Nel Centro Sociale Occupato Autogestito Forte Prenestino il teatro ha vissuto da subito. Nei giorni seguenti si coagulò il primo nucleo di teatranti, gli stanzoni abbandonati sul fondo delle Piazze d’Armi si aprirono a un laboratorio di scenografia e all'attuale teatro, dopo poco tempo partirono i seminari, la produzione di spettacoli, l'organizzazione di serate, l'intervento in cortei e manifestazioni di movimento.

Fissati nel pensiero umano, i confini, se rimangono dinamici, possono contenere auto-imposizioni, che volgono verso aree di trasgressione, verso zone proibite da forzare.

A distanza di 25 anni potremmo dire che in quei primi anni c'erano due percorsi che procedevano paralleli: quello della ricerca/sperimentazione artistica e quello di tipo agit-prop, di presenza militante. Due percorsi attualmente fusi e indissolubili. Nel frattempo gruppi si formavano e si separavano, una nuova sala di lavoro nasceva, più legata alla danza e al teatro di strada. Da quei lontani giorni degli anni ’80, nel Centro Sociale più “grande” d’Europa, il teatro del Forte ha contribuito a far vivere un’utopia di autogestione e autoproduzione, fuori e contro le economie globalizzate. Ha organizzato eventi con decine, centinaia di gruppi e migliaia di spettatori. Ha prodotto spettacoli e interazioni creative che hanno viaggiato attraverso confini e linguaggi. Da marzo del 2008, il teatro ha ripreso una programmazione costante. Con cicli di spettacoli, che compongono le Annate, dall’ Autunno alla Primavera, che si chiudono con il festival “Effetti di Movimento”: nel 2010 alla sua terza edizione.


Teatro Forte mette a disposizione uno spazio per le prove di spettacoli, performance, ma anche per riprese video e set fotografici.
La sala può essere prenotata dal martedì al sabato dalle 10:00 alle 24:00, con una sottoscrizione per lo spazio di 5 euro l'ora.
Per info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

 

 

"Il laboratorio di Serigrafia nasce da un esigenza di autoproduzione, la sua etica sintetizza un semplice concetto: se quello che ti piace non esiste, fattelo da solo.
Il desiderio di contestare la produzione tessile dei grandi brand, che consci della propria affermazione sul mercato globale impongono ai loro consumatori di veicolare i loro messaggi di promozione e propaganda, fa scaturire nel nostro progetto la volontà di comunicare una identità e una attitudine personali attraverso la riproduzione di concetti e grafiche slegati dall' etica funzionale delle produzioni commerciali.
Proprio la nostra natura ci ha portato a rifiutare i metodi di diffusione commerciali e partecipare invece a situazioni autorganizzate e autogestite, questo per la volontà di rivolgersi a chi è ideologicamente vicino a determinate tematiche e per supportare attivamente situazioni ritenute importanti e indispensabili.
il laboratorio si propone di realizzare in modo indipendente ed in ogni processo,
dal progetto alla produzione e alla distribuzione assolutamente non delegata e autogestita di materiale stampato con tecnica serigrafica.
Nessuna delle produzioni è soggetta a diritti d' autore come copyright o copyleft.
il laboratorio promuove per chiunque sia interessato dei workshop per imparare la tecnica di stampa serigrafia.
La necessità di sperimentazione e i costi proibitivi del mercato di produzione industriale,
inaccessibile a chi voglia apprendere questa tecnica di stampa attraverso un percorso personale,
ci hanno indotto alla costruzione di una macchina serigrafica.
La macchina è completamente autoprodotta, compatibilmente con i mezzi a disposizione,
ed è stata progettata e costruita secondo criteri di compattezza, praticità e trasportabilità.
è stato inoltre realizzato un banco per l' impressione e l' essiccazione dei telai di stampa
per poter essere indipendente in tutti i processi.
I disegni e gli esecutivi delle macchine sono disponibili per chiunque sia interessato,
sia per un desiderio di condivisione delle idee che per la volontà di trasmettere una passione.

Officine naturali

officine naturalil laboratorio autogestito Officine Naturali nasce nel 2004 all’interno del CSOA Forte Prenestino di Roma, dall’incontro degli escursionisti di Alpinismo Orizzontale  con appassionati di erboristeria, botanica ed ecologisti provenienti dall’esperienza del seminario di erboristeria “Il sentiero dei semplici”, organizzato dal Centro di Educazione Ambientale e dalla Biblioteca Gianni Rodari.
Alla fine degli anni Novanta, Alpinismo Orizzontale ha recuperato gli spazi verdi del Forte, nell’ambito del progetto “Lavori in corso per un parco autogestito”, realizzando anche un sentiero didattico, una mostra permanente sulla flora, il censimento del patrimonio botanico (270 specie, finora), la segnaletica delle essenze arboree ed arbustive, l’apiario e l’installazione di pannelli fotovoltaici per l’illuminazione della palestra.

Organizziamo momenti informali di apprendimento e laboratori tematici:

- tecniche di base per l’utilizzo e la trasformazione delle piante officinali e aromatiche
- realizzazione di preparati: tinture, unguenti, melliti, saponi e oli aromatici, propoli …
- smielatura, incontri teorico pratici sull’apicoltura- laboratori di cucina domestica e vegana
- introduzione all’agricoltura biologica, biodinamica e sinergica
- escursioni: storico-archeologiche, riconoscimento delle specie vegetali.

Promuoviamo la conoscenza e l’uso non speculativo delle risorse naturali e del territorio, mantenendo vivo il portato storico delle culture suburbane e rurali.
Crediamo nel recupero consapevole e condiviso dei saperi di cura tramandati da secoli, che ci sono stati espropriati dal sistema sessista e classista del capitale.
Sperimentiamo e collaboriamo in un’ottica di autoproduzione e autocura, in contrapposizione alla dipendenza dall’istituzione medica e dalle multinazionali del farmaco e del petrolio.
Lo facciamo anche cercando di utilizzare materie prime di piccoli produttori agricoli e artigiani, che costruiscono economie locali al di fuori di meccanismi speculativi e di sfruttamento. Stiamo creando una rete con realtà ed individualità affini. Aderiamo al percorso del connettivo Terra/terra.
Siamo convinte e convinti che questa pratica sia parte di un percorso di liberazione dalle logiche di profitto e di controllo.

Contatti:

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

web: intrugliando.noblogs.org

Per un nuovo diritto alla città

Da qualche mese nella nostra città, molti spazi sociali occupati ed autogestiti hanno cominciato a dar vita ad un percorso pubblico che mette al centro il tema del diritto alla città.
A fronte di questo sono diversi i percorsi, a Roma e in Italia, che si autorganizzano, occupano spazi abbandonati e case vuote, costruiscono possibilità di crescita e sapere collettivo, dando vita a esperimenti di mutuo soccorso.

In questo quadro si inscrive la proposta di delibera per la gestione del patrimonio pubblico della debolissima giunta Marino ed a firma del vicensindaco con delega al Patrimonio Luigi Nieri: una delibera che da una parte mette in vendita beni pubblici, dall'altra mira a normalizzare le esperienze di autogestione che attraversano la città.
Il risultato a Roma è sotto gli occhi di tutti: una amministrazione comunale incompetente che da un lato promuove una città dove si vive male e si spende troppo per gli alloggi, per i trasporti, per la carenza di infrastrutture sanitarie pubbliche, di scuole e luoghi di socialità e cultura, incentivando la speculazione dei privati; dall’altro fa pagare un conto salato chiamato “deficit di bilancio”, obbligando la città tutta a subire drastici tagli, abilmente riassunti nel decreto “Salva Roma”.

Dal 1986 l’ intento del CSOA Forte Prenestino è quello di realizzare nell'ex fortezza militare uno spazio sociale che corrisponda alla nostra idea di bene comune:

Solidarietà sociale, salvaguardia ambientale accessibilità alla cultura, alla formazione e allo sport , autopromozione individuale e collettiva, valorizzazione delle abilità manuali artistiche comunicative organizzative e cognitive, realizzazione di un’attività di comunità organizzata garantendo a tutt@ una libera partecipazione, discussione ed elaborazione di tematiche di interesse socio-culturale al fine di organizzare la vita sociale di una comunità di individui unita consciamente da valori condivisi di
antifascismo,antisessismo antirazzismo e antiproibizionismo.

Non crediamo di essere autosufficienti per condurre questa battaglia, che parla del futuro e dello sviluppo della città, ma di essere una minima parzialità.
Reputiamo, infatti, che le trasformazioni urbanistiche in atto sui nostri territori non sono solo un attacco agli spazi sociali, quanto piuttosto a qualsiasi modello alternativo di sviluppo della città.

Perciò invitiamo tutte e tutti a partecipare ai prossimi momenti di confronto pubblico
con l’obbiettivo di costruire una grande mobilitazione cittadina per il nuovo diritto alla città.

CSOA FORTE PRENESTINO

Acqua per Tutt@!

Per leggi di mercato  l'acqua è una merce come le altre.
ACEA ATO 2 s.p.a. effettua centinaia di distacchi...
l'azienda non si ferma nemmeno difronte ad anziani e disabili, mentre il comune assiste immobile.

ACEA stacca l'acqua
noi la riallacciamo

l'acqua è vita
diritto di tutti

Gruppi Allaccio Popolare

contattaci subito!
per info:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Pallestra

pallestra rosa La PALESTRA POPOLARE  del Forte Prenestino
è lieta di annunciare la sua riapertura nel mese di ottobre per l'anno super pall'estroso 2020/2021
giaguaro

Sport popolare e accessibile a tutt*, praticato ed insegnato con serietà, in spazi idonei e con istruttori qualificati.

La segreteria della Pallestra è aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 17:00 alle ore 21:00

Puoi anche contattare la segreteria della Pallestra nei suoi orari al numero 3511834614

*Per partecipare ai corsi è necessario iscriversi all'ASD La Pallestra Palestra Popolare Forte Prenestino, affiliata UISP. E' obbligatorio portare il certificato medico per attività sportive non agonistiche, in cui si attesti la presa visione dell'ECG.

*Per gli indecisi ricordiamo che è sempre prevista una prima lezione di prova gratuita e che per chi frequenta 2 o più corsi (minimo 2 volte a settimana) ci saranno facilitazioni.


 

I nostri corsi:

- PALLESTRA DEI GRANDI -

 

- PALLESTRA DEI MAMBINI -

 

 

- PALLESTRA DEI RAGAZZI -

 


 

Per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.forteprenestino.net

 


FortopiaCovercover infidel“Fortopìa – Storie d’amore e d’autogestione”

è autoprodotto dal C.S.O.A. Forte Prenestino.
Ed. Fortepressa – La Bagarre ONLUS, CC BY-SA 3.0 IT
440 pagine a colori
ISBN 978-88-900010-8-6
copertina quadricromia: disegno e progetto cromatico Zerocalcare / colori Enrico D’Elia
copertina serigrafia: Ynfidel
prima tiratura (1 maggio 2016): 1600 copie
seconda tiratura (23 giugno 2016): 2000 copie di cui 500 con copertina serigrafica a cura di 0stile, serigrafia del C.S.O.A. Forte Prenestino.

Contatti:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Data di uscita: 1° maggio 2016 - 34° Festa del Non Lavoro al C.S.O.A. Forte Prenestino.
Press Kit: download
Galleria fotografica: download

Lo trovi al Forte e negli in questi infoshop e librerie
Scarica l'ebook: download oppure richiedi la tua copia via posta: istruzioni

Oggi al Forte

13:00 - 15:00
TAVERNA
ror radioabbonamento round s

DIRITTOALLACITTALOGO

STOP-TTIP

Volantino GAP fronte

notav

antifa

logo nomuos

10x100
notriv

free gaza

NOPUP


illegale è la legge, il suo costo reale

Vai all'inizio della pagina