Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggendo l'informativa estesa.

Prossimi eventi

logoRADIOFORTErgbLowRes

logoRADIOFORTErgbLowRes

NASCE RADIO FORTE!
Libera, autoprodotta, autogestita!

Maggiori info, links per l'ascolto, palinsento e comunicato nel leggi tutto!

Radio Forte
Libera, autoprodotta, autogestita

Radio forte è un laboratorio del C.S.O.A. forte prenestino ed una web radio.
Il bisogno e la voglia di creare una radio sono nati in questo periodo di quarantena consapevole e un po’ forzata.
I rapporti umani si sono allentati, la socialità affievolita e alcune persone mostrano addirittura diffidenza verso gli altri.

CLICCA QUI PER ASCOLTARCI!
CLICCA QUI PER ASCOLTARCI se usi Safari/iPhone


Radio forte vuole intrattenere, comunicare, informare, far riflettere e sorridere.
Tutte cose che, soprattutto in questo momento, diventano anche indispensabili.
Era da un po’ che avevamo in mente di realizzare una radio e la situazione emergenziale in atto ci ha dato la spinta giusta.
Vogliamo usare questo strumento anche per colmare un divario che si sta allargando smisuratamente facendo sentire le persone sempre più lontane, sole, scollegate e divise.
I temi che affrontiamo sono quelli che abbiamo sempre discusso e portato nelle assemblee, nelle strade e nelle piazze.
La radio ci da’ la possibilità di arrivare più lontano delle nostre singole voci proprio oggi che per volontà, imposizione o necessità ci troviamo ad essere così separati, un amplificatore potente che estende i nostri pensieri ci ricorda che nonostante tutto siamo ancora connessi e intangibilmente uniti.
Buon ascolto.
Radio Forte!

POTETE CONTATTARCI SUL NOSTRO CANALE TELEGRAM!

 

DESCRIZIONE DI ALCUNE DELLE RUBRICHE/TRASMISSIONI DI RADIO FORTE!

10io: rubrica che parte da un progetto di churma lab! Il laboratorio di serigrafia del forte prenestino.
Inizialmente è nato come un progetto serigrafico consistente nella realizzazione grafica e nella stampa di una serie di ritratti accompagnati da una didascalia che racconta in sintesi la storia che viene proposta.
Quello che ascoltate è la versione radiofonica dei testi che accompagnano le stampe.
Questo progetto si sviluppa in uno spazio temporale che non ha un inizio e probabilmente è senza termine.
Vogliamo cercare di portare l’attenzione su cose che sono successe stando sempre attenti ad aggiornarci in base a quello che succede.
Quindi Questo progetto è potenzialmente infinito.
Vogliamo cercare di scandagliare la storia e l’attualità alla ricerca di fatti, aneddoti, episodi che sono stati cruciali per alcuni individui, insignificanti per altri ma emblematici per molti.
cose a cui a volte non si è data molta importanza, cose che sono passate in sordina sovrastate dall’assordante fragore delle frivolezze che ci circondano che egocentricamente richiamano tutta l’attenzione.
Questo progetto è dedicato a persone, cose e animali che hanno saputo stupire con l’ incontenibile potenza della semplicità dei loro gesti, che hanno fatto riflettere con l’incantevole efficacia della loro innocenza, che suscitano ammirazione per la limpidezza del coraggio delle loro azioni.
Buon ascolto.

AMAZZONI METROPOLITANE: Questa rubrica è nata per dare spazio a tutte quelle donne, così come alla comuntà LGBTQ+, che non hanno la possibilità di parlare e trovare una sponda. Per raccontare a tutte e a tutti della forza di quelle persone che hanno trovato il coraggio di reagire; per dare forza alle altre. Creare una piattaforma di confronto e di riunione, perché nessuna si senta più sola. Non una di meno!
Per ora è uno spazio virtuale, ma ci auguriamo che possa diventare presto un luogo fisico nel quale ciascuna persona possa condividere esperienze e trovare supporto, ascoltare racconti e creare nuove storie di vita vissuta e conquistata. Ci proponiamo di collaborare con le realtà territoriali e del mondo, perché ognuno conosca il racconto di coloro che hanno avuto la forza di cambiare davvero le cose, che con piccoli e grandi gesti hanno dato impulso a vere e proprie rivoluzioni sociali e individuali, trovando voce e dando corpo a quelli che sono i loro sogni, regalando a noi nuove ali con cui volare, nuovi orizzonti possibili da esplorare.

AQUILONI DI PAROLE: Favole, fiabe e racconti per bambin* e per tutt* coloro che vogliono volare con la fantasia

DIARI DI QUARANTENA : l’idea di questa rubrica radiofonica nasce da una profonda esigenza di poter comunicare tra le persone durante questo drammatico nonché surreale periodo di isolamento domiciliare, l’intento è quello di ospitare al suo interno racconti, poesie , riflessioni, pensieri e testimonianze di tutt* coloro che vogliono contribuire ad ampliarla rompendo questi muri di distanze e di silenzio entrando in contatto gli un* con gli/le altr* , per poterci ascoltare ed esprimerci, per trascorrere al meglio questi giorni chiusi in casa. L’intento della rubrica è quello di essere aggiornata periodicamente anche quando la quarantena sarà finita e continueranno purtoppo però le imposizioni del distanziamento sociale; questo vorrà essere al contrario uno spazio di incontro ed avvicinamento tra noi ; Invitiamo tutti e tutte a scriverci e a contattarci per raccontarci i vostri vissuti, le vostre testimonianze, i vostri racconti, canzoni, poesie, riflessioni o critiche. Supportate questa radio nascente perché “le nostre passioni sono vere e proprie fenici. Come la vecchia è bruciata, subito la nuova esce dalle ceneri” .

Fuori oMario Cose Mai Sentite: Tributo alle associazioni liber(at)e ed a quel collegamento sinapsoidale inconsapevole in cui il continuo flusso di informazioni cui siamo costantemente immersi perde il suo senso originario per assumerne uno nuovo, questo fluido settimanale vuole essere una t-shirt bianca che illumina l'unidimensionale buio catodico, prendendosene beffa.

LA STRISCIA DEL TREX: Per chi è infastidito dalla voce dello speaker che interrompe il brano in ascolto: solo musica (o quasi) e di tutti i generi.
Le chiacchiere stanno a zero. Musica… non parole.

LILLYNOISE: Brutale rubrica condotta da TeleSpallaMario & Spizzy. Musica estrema dai quattro angoli del globo!

ONDA RAP: La rubrica è strettamente dedicata all’ascolto e alla critica del panorama musicale riguardante il genere hip hop specificatamente underground antifascista e militante. L’obbiettivo sarà quello di supportare l’autoproduzione e le etichette indipendenti, dando la possibilità anche a giovani artist* di esprimersi , mandandoci proposte di brani da ascoltare insieme o la loro musica emergente. Si parte dalla fine degli anni ’80, dall’hip hop americano, dalla subcultura dei ghetti di New York , fino a quello italiano antifascista e militante delle posse, per poi arrivare ai nostri giorni. Dalla strada ai centri sociali, dal passato all’attualità perseverando l’obbiettivo della rivolta contro il potere, attraverso tutti i mezzi di comunicazione possibili come la parola , la musica, il rap, il writing, il beatmaking antagonisti al maistream ,e prediligendo la produzione artistica indipendente anziché quella mediatica.

RADIO STREGA: Trasmissione di controcultura transfemminista e queer a cura del collettivo Witches Are Back.
L’appuntamento con le streghe, per un ora di musica e incantesimi su Radio Forte.
Le Rubriche che la compongono sono Sounds From The Occult (dedicata ai suoni dall’occulto, magico, criptico, underground. Principalmente dedicata a musica elettronica dalle vibrazioni oscure, si apre anche ad espressioni affini da tutto lo spettro della musica indipendente. Selezioni musicali, specials monografici, interviste e approfondimenti) e Spellbound (attraverso la narrazione di incantesimi resistenti, raccontiamo i network artistici, creativi, di lotta, e la progettualità del nostro mondo stregato. Interviste, reading letterali e teatrali, talk).

STORIA DELLA PIRATERIA: è una rubrica che come suggerisce il titolo si occupa dei pirati e di gente di mare in genere, delle loro storie, aneddoti, metodi e usanze.I lavoratori marittimi furono, con l’avvento del colonialismo che apri la strada al capitalismo, i primi lavoratori “a progetto”.
Le condizioni di vita a bordo erano estenuanti e a volte disumane, il regime autarchico e spesso violento.
Così molti marinai per una ragione o per un altra si ammutinavano, prendevano il controllo delle navi e issavano il Jolly Roger.
Basandosi su un organizzazione sociale orizzontale e libertaria si davano al saccheggio delle navi che incrociavano sulle loro rotte dividendosi equamente i bottini e non mancando di fare giustizia nei confronti di quei capitani che, come quelli dai quali si erano ribellati, trattavano gli equipaggi con fare violento e dispotico.
Costoro “dichiaravano guerra al mondo intero” e vennero considerati dai governi “hostis umani generis”, nemici del genere umano.
Vi era una base ideologica importante che aveva un ruolo fondamentale nei loro processi decisionali, e su queste basi si fonda anche parte della pirateria moderna.

WAVES - Contro il logorio della radio moderna: Poche parole - molta musica (per lo più nuova o nuovissima). Tra le uscite più recenti e quei dischi che - forse - non avresti mai ascoltato, una selezione attraverso i generi per alimentare curiosità, scoprire qualcosa di nuovo, lasciarsi andare.

 

 

 

Oggi al Forte

ror radioabbonamento round s

DIRITTOALLACITTALOGO

STOP-TTIP

Volantino GAP fronte

notav

antifa

logo nomuos

10x100
notriv

free gaza

NOPUP


illegale è la legge, il suo costo reale

Vai all'inizio della pagina