Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggendo l'informativa estesa.

diritto alla città

  • SOSTENIAMO OZ-OFFICINE ZERO !

    Oz asta1
    Oz asta1
    OFFICINE ZERO NON SALTA CON L'ASTA

    Il progetto di Oz - Officine Zero è a rischio
    Il meccanismo dell'asta fallimentare si è definitivamente messo in moto e il rischio di chiusura è imminente.
    Officine Zero nasce come risposta alla crisi delle Officine ex-RSI, che per quasi un secolo hanno lavorato alla manutenzione dei treni notte.
    Occupate nel 2012 dagli operai in cassa integrazione, il 1° giugno 2013, di fronte al fallimento dell’azienda decretato dal Tribunale di Lecco, un’ampia coalizione sociale,
    che da tempo già sosteneva la vertenza operaia, ha riaperto i cancelli della fabbrica con un progetto di riconversione, per dare nuove prospettive all’occupazione già in atto.

  • # NO AL BUSINESS SULLA PELLE DEGLI ANIMALI DEI CANILI DI ROMA

    e4x lavoratori canile muratella
    e4x lavoratori canile muratella
    Io Me Ne Occupo - @LavoratCaniliRM

    il 30\07\2016 nel pomeriggio come lavoratori del canile comunale Muratella abbiamo partecipato alla prima riunione della commissione ambiente di Roma Capitale alla presenza dell'assessore alla sostenibilità ambientale Paola Muraro. Possiamo affermare con soddisfazione che qualcosa sta cambiando, l internalizzazione del servizio non è più un miraggio ma sta diventando sempre più un ipotesi concreta. Ci affidiamo ad un articolo del quotidiano la Repubblica per raccontare le parole Dell assessore.

    https://www.facebook.com/LavoratCaniliRM/?fref=nf

    #IoMeNeOccupo

    Ex Lavorator* Canile Muratella

  • 1992 * 2016 - LA STORIA NON SI TRONCA, AURO E MARCO NON SI TOCCA!

    auromarco

    auromarco
    C'è un posto nel mio quartiere dove le persone contano.
    Dove ogni persona può avere la sicurezza di valere come singolo individuo senza dover avere un particolare merito, una stessa cittadinanza, un'appartenenza ad un partito politico o ad un determinato ceto sociale.
    Ogni giorno in questo posto si riscoprono i diritti di ognuno ad usufruire di servizi che vengono costantemente a mancare da chi invece dovrebbe garantirli.

    Questo posto è il Centro Sociale Occupato Autogestito Auro e Marco di Spinaceto.

    Quando nel quartiere diventa sempre più evidente il problema della dispersione scolastica, la Scuola Popolare si propone di affrontare il fenomeno offrendo tutoraggio e laboratori specifici totalmente gratuiti, autonomamente gestiti da professionisti e studenti universitari.
    L’importanza e la validità del progetto hanno portato la Scuola Popolare ad intraprendere una collaborazione con le istituzioni scolastiche presenti sul territorio.

  • Assemblea pubblica: difendiamo ESC, difendiamo la città solidale!

    difendiamo esc

    difendiamo esc

    #EscNonSiTocca: martedì 26 gennaio, dalle ore 17.30 assemblea pubblica per difendere l'atelier autogestito e tutte le realtà sotto attacco.

    Molteplici sono le manifestazioni di sostegno e di solidarietà attiva che Esc ha ricevuto in questi giorni, a seguito della disposizione di sgombero da parte dell’amministrazione capitolina.

  • Colazione Resistente a sostegno del CSA LA TORRE

    12670800 1139612312756558 3428186494694850153 n
    12670800 1139612312756558 3428186494694850153 n
    Lunedi 14 Marzo dalle 6:00
    Colazione Resistente al CSA La Torre

    enerdì 4 Marzo abbiamo ricevuto una lettera. Anche al CSA La Torre è stato notificato un provvedimento amministrativo di sgombero.

  • DIRITTO ALLA CITTA' VERSO LA PROSSIMA ASSEMBLEA

    DIRITTOALLACITTALOGO
    DIRITTOALLACITTALOGO
    ECCO IL COMUNICATO DELLA RETE PER IL DIRITTO ALLA CITTA'
    VERSO LA PROSSIMA ASSEMBLEA

    Dal Salva-Roma al commissario Tronca, passando per Marino:
    cosa c'è dietro le minacce di sgombero di centinaia di spazi sociali romani

    La crisi economico-finanziaria in cui siamo immersi da anni e

    la conseguente logica del debito sono diventati gli alibi attraverso i quali imporre, a diversi livelli, poteri tecnici e polizieschi. Di fatto siamo alla cinica attuazione dell'aforisma di Friedman secondo cui "lo shock serve a far diventare politicamente inevitabile ciò che è socialmente inaccettabile".

    Le politiche monetariste e di austerità diventano lo strumento mediante il quale scaricare gli effetti sui cittadini. I vincoli di bilancio diventano prioritari rispetto alla garanzia dei diritti fondamentali.

    Con la costituzionalizzazione dell'obbligo del pareggio di bilancio si arriva addirittura da una formale legittimazione di tale involuzione culturale e politica.

    Si restringono i parametri del patto di stabilità interno facendo diventare gli Enti Locali i luoghi sui quali far precipitare la crisi.

  • LAB! PUZZLE NON SI SGOMBERA

     

    puzzle non si sgombera 2016
    puzzle non si sgombera 2016
    5 anni di mutualismo e welfare dal basso non si cancellano

    Il prossimo 19 febbraio il Lab! Puzzle di via Monte Meta festeggia il suo quinto compleanno. Nato tra l'incontro tra l'Onda studentesca e giovani e precari del III Municipio, in questi anni il Lab! Puzzle è cresciuto e si è trasformato con la crisi, per rispondere ai bisogni del territorio e della cittadinanza. In tempi di tagli lineari e austerity Puzzle ha rappresentato una casa per decine di studenti e studentesse ai tempi della distruzione del welfare giovanile, nella città con gli affitti più alti d'Italia e mentre l'accesso all'università è sempre di più un privilegio. Una scuola d'italiano, un laboratorio di lavoro comune con centinaia di cittadini migranti a partire dalla lingua, un'esperienza che si è arricchita di uno sportello tutela legale. La Scuola Popolare Carla Verbano ha invece rappresentato una risposta ai tagli all'istruzione pubblica, dove i corsi di sostegno scompaiono e le ripetizioni private sono spesso inaccessibili. Puzzle è anche una scuola dedicata al fumetto e alle arti grafiche, un coworking dove freelance e ricercatori si incontrano e una delle sedi delle Camere del Lavoro Autonomo e Precario.

  • LAB! PUZZLE NON SI SGOMBERA

    per puzzle lab

    per puzzle lab
    5 anni di mutualismo e welfare dal basso non si cancellano

    Il prossimo 19 febbraio il Lab! Puzzle di via Monte Meta festeggia il suo quinto compleanno. Nato tra l'incontro tra l'Onda studentesca e giovani e precari del III Municipio, in questi anni il Lab! Puzzle è cresciuto e si è trasformato con la crisi, per rispondere ai bisogni del territorio e della cittadinanza. In tempi di tagli lineari e austerity Puzzle ha rappresentato una casa per decine di studenti e studentesse ai tempi della distruzione del welfare giovanile, nella città con gli affitti più alti d'Italia e mentre l'accesso all'università è sempre di più un privilegio. Una scuola d'italiano, un laboratorio di lavoro comune con centinaia di cittadini migranti a partire dalla lingua, un'esperienza che si è arricchita di uno sportello tutela legale. La Scuola Popolare Carla Verbano ha invece rappresentato una risposta ai tagli all'istruzione pubblica, dove i corsi di sostegno scompaiono e le ripetizioni private sono spesso inaccessibili. Puzzle è anche una scuola dedicata al fumetto e alle arti grafiche, un coworking dove freelance e ricercatori si incontrano e una delle sedi delle Camere del Lavoro Autonomo e Precario.
    Proprio a pochi giorni dal quinto compleanno di questo laboratorio di welfare dal basso unico in città, l'amministrazione comunale ci ha comunicato l'intenzione di rientrare in possesso dell'immobile, quindi lo sgombero. Al pari di altre esperienze a Roma, da Esc a San Lorenzo al Corto Circuito a Cinecittà, da Casale Falchetti a Centocelle a Auro e Marco a Spinaceto, sono le esperienze sociali che sono sotto attacco. Chi in questi anni ha prodotto una ricchezza sociale che ha cambiato il volto della città e dei territori, valorizzando e facendo vivere il patrimonio pubblico abbandonato senza nessun scopo di lucro, viene ora accusato di aver arrecato un danno alla comunità!
    Non ci arrendiamo a vivere in una città dove i danni di cricche e politici li pagano gli ultimi e chi ogni giorno lotta dalla parte degli ultimi! Siamo intenzionati a difendere questo spazio, trasformato da uno dei tanti luoghi abbandonati o pronti ad essere svenduti in un bene comune gestito assieme da studenti, genitori, precari, migranti e non abbiamo nessuna intenzione di andarcene. Siamo disponibili, come sempre comunicato alle amministrazioni che si sono succedete, a discutere con le istituzioni del futuro di questa stabile, ma solo a partire dalla tutela di questa esperienza. Siamo pronti a resistere con intelligenza e con radicalità tutti insieme... perché la tranquillità è importante ma la libertà è tutto!
    Invitiamo i cittadini, gli altri spazi sociali, i comitati e tutta la città solidale a partecipare al nostro quinto compleanno.
    Programma:


    dalle ore 16.30:
    attività dei progetti che animano Puzzle
    SCUOLA DI ITALIANO: stamperà una mappa del III municipio che verrà composta durante un gioco che prevede varie domande a partire dai temi del gioco della cittadinanza (es. dove posso chiedere la tessera sanitaria?) e via via sulla mappa verrano attaccati tutti i servizi stile banca, posta, asl etc.
    SCUOLA POPOLARE: lezione con i ragazzi delle scuole del quartiere
    SCUOLA DI FUMETTO: non saranno presenti a causa dell'orario, ma monteranno una mostra dei loro disegni ad Astra che resterà in esposizione per quei due giorni.
    TUTTI GLI SPORTELLI SARANNO IN FUNZIONE: sportello abitativo, sportello Gap, Sportello Migranti, CLAP

    dalle 18.00
    Assemblea Pubblica: PUZZLE NON SI SGOMBERA (auspico che troveremo un titolo più esplicativo).

    dalle 20.00:
    Cena ad Astra a cura dell'osteria Giap

    alle 21.30:
    Concerto dei Montelupo, altro progetto di alcuni componenti del Muro del Canto, che durerà circa un'ora e mezza.

  • Solidarietà al CSOA Corto Circuito e a tutti gli spazi liberati!!!

    corto circuito
    corto circuito
    Giovedì 20 Ottobre 2016
    Corteo Cittadino

    a difesa di tutti gli Spazi Sociali e delle Associazioni
    partenza METRO B Colosseo ore 16.30,
    arriviamo tutti/e insieme al Campidoglio.

Oggi al Forte

Nessun evento
ror radioabbonamento round s

DIRITTOALLACITTALOGO

DIRITTOALLACITTALOGO

STOP-TTIP

STOP-TTIP

Volantino GAP fronte
Volantino GAP fronte

notav

notav

antifa

antifa

logo nomuos

10x100
10x100
notriv
notriv

free gaza

NOPUP

NOPUP


illegale è la legge, il suo costo reale

illegale è la legge, il suo costo reale

Vai all'inizio della pagina